GdS - Stepinski e il vizio di segnare alle grandi

13.09.2019 10:00 di Stefano Bentivogli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gazzetta dello Sport
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
GdS - Stepinski e il vizio di segnare alle grandi

La maglia dell’Hellas Mariusz l’ha fortemente voluta. E questo non ha fatto piacere al Chievo perché il mal di pancia è arrivato a tre giorni dalla fine del mercato. Comunque l’affare, l’investimento più costoso dell’era Setti al Verona, si è chiuso con buona pace di tutti e con il sorriso di Luca Campedelli numero uno pandorato che a conti fatti incasserà cinque milioni e mezzo. Stepinski, sempre innamorato della sua Karolina, si è innamorato pure di Verona e dalla città di Giulietta e Romeo sembra non volersi più staccare. Abita in centro dalle parti di piazza Isolo, vive la città, è educato, gentile forse anche un po’ permaloso. Ma ha tanta voglia di arrivare. Stefano Sorrentino, portiere che a 40 anni è deciso a continuare a giocare (si allena a Torino, presto con un club di D) gli ha parato tiri in allenamento per due anni: «Mariusz può fare bene in serie A. E’ un attaccante di movimento. Molto forte di testa e con la testa giusta. Ha il vizio di fare sempre gol alle grandi (a marzo 2018 segnò pure al Milan). Oggi penso che Piatek sia più forte e sicuramente ha maggior esperienza, anche in grandi club, ma Mariusz può crescere ancora tanto.Esono sicuro che arriverà».