Gazzetta dello Sport: "Serie B e Serie C, caos calendari"

07.08.2018 09:30 di Enrico Brigi Twitter:   articolo letto 536 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gazzetta dello Sport: "Serie B e Serie C, caos calendari"

Come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport  sulla stesura dei calendari e sulla partenza dei campionati di Serie B e Serie C regna il più totale caos. Il campionato cadetto - la stesura dei calendari prevista per il 6 agosto è stata annullata e non si conosce l’eventuale nuova data - attende oggi il responso del TAR sul ricordo presentato dall’Avellino, la cui iscrizione è stata respinta per aver presentato in ritardo la fideiussione richiesta. Il primo ricorso al CONI presentato dalla società irpina è stato rigettato per il ritardo riscontrato nell’impugnazione dello stesso. Se oggi il TAR dovesse esprimersi positivamente l’Avellino - che risulterebbe comunque in possesso dei requisiti finanziari richiesti - potrà partecipare al torneo cadetto. Giovedì prossimo, inoltre, si attende la pronuncia sul ricorso presentato dall’Entella in merito alla penalizzazione inflitta al Cesena per lo “scandalo” delle plusvalenze (processo nel quale è implicato anche il Chievo ndr). La società romagnola è fallita e se la pena dovesse riguardare l’anno precedente, ciò comporterebbe lo “slittamento” della classifica finale con conseguente riammissione in B della squadra ligure. Ternana e Pro Vercelli, infine, sono pronte per ricorrere al CONI riguardo il probabile ripescaggio di Novara e Catania. Ad aggiungere un pò di pepe ci ha pensato il Palermo. I rosanero hanno fatto un secondo ricorso al Collegio di Garanzia del CONI contro la finale play off persa contro il Frosinone. L’unica cosa certa, almeno per il momento, è che il prossimo campionato sarà a 22 squadre. Non è da meno, infine, la situazione in Serie C. Dopo l’iscrizione della Juventus B ed il ripescaggio di Imolese e Cavese, è arrivato inatteso il rinvio del campionato. Il prossimo 22 agosto è in programma l’assemblea  chiamata ad esprimersi se iniziare o meno il prossimo torneo in assenza di certezze economiche e finanziarie. Sui prossimi tornei di B e C regna il caos totale.