CdV - "Il derby dei pericolanti"

01.03.2019 09:00 di Anna Vuerich  articolo letto 141 volte
Fonte: Corriere di Verona
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
CdV - "Il derby dei pericolanti"

Il Corriere di Verona di oggi parla del derby fondamentale di domenica: quello tra Verona e Venezia.
Fondamentale per due motivi: il primo, perché entrambe le squadre hanno bisogno di ritrovare i tre punti; il secondo, perché entrambi gli allenatori rischiano l'esonero.

Il Verona aveva ritrovato la retta via con le vittorie di La Spezia e Salernitana, però martedì contro il Lecce si è vista una ricaduta nelle brutte abitudini. "Grosso pericolante, dunque?", si chiede il quotidiano locale. Non c'è stato nessun ulteriore monito da parte di Maurizio Setti, ma il fatto che un'ulteriore sconfitta metterebbe in una brutta posizione il Fabio di turno è cosa ovvia.

Dall'altra parte, anche Walter Zenga non è tranquillo: "subentrato a Stefano Vecchi, l'Uomo Ragno aveva saputo raddrizzare il gruppo", ma negli ultimi tempi la musica è cambiata, e ora il pubblico è stufo di uscire dagli stadi a testa bassa. L'allenatore del Venezia ha ricevuto il sostegno momentaneo di Joe Tacopina, il presidente della società lagunare, ma il timer ha una scadenza e il derby contro gli scaligeri potrebbe rappresentare la prova finale.

Se già i derby sono partite complicate e molto sentite, Verona-Venezia avrà un sapore ancora più intenso.