Il coreano Lee – forse più di tutti – è la variabile impazzita di questo Hellas. Prima dell’espulsione contro l’Ascoli, ha fatto il diavolo a quattro. Prezioso in entrambe le fasi, un problema per gli avversari in copertura: non per niente, è un prodotto della cantera del Barcellona. Il 4-3-3 di Grosso non contempla Pazzini e Di Carmine insieme, mentre Di Gaudio – da gennaio al Verona – può essere l’uomo in più nel tridente. Occhio anche a Henderson.

Sezione: Rassegna / Data: Mer 20 Marzo 2019 alle 13:30 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print