CdS - Arbitri: “mani” punizioni e cambi le novità 2019-20

29.07.2019 14:00 di Stefano Bentivogli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport
© foto di Federico Gaetano
CdS - Arbitri: “mani” punizioni e cambi le novità 2019-20

Quella che inizierà il 24-25 agosto sarà una stagione con diverse novità regolamentari, già apprezzate ai Mondiali U20, a quelli femminili e, da fine giugno, in tutte le competizioni Uefa. Gli arbitri, riuniti a Sportilia agli ordini di Rizzoli, hanno affrontato le novità regolamentari. Vediamo le più importanti. A cominciare dai falli di mano, i cui criteri - come ha detto il designatore della serie A a Sportilia - «hanno reso più oggettiva questa tipologia di falli». In sintesi: qualsiasi tocco di mano col braccio largo sarà punibile, nessun gol potrà essere segnato se c’è stato un tocco di braccio pure involontario (tranne gli autogol). Ancora: sulle punizioni non si potrà più “prolungare” la barriera, ma i compagni di chi tira dovranno stare ad almeno un metro di distanza. Sulle rimesse dal fondo, il pallone non dovrà più uscire dall’area per essere giocabile. I giocatori sostituiti dovranno uscire dal punto più vicino delle linee perimetrali del terreno di gioco. Ad inizio partita si potrà scegliere campo o palla. Cartellini gialli e rossi anche per allenatori e dirigenti in panchina (porteranno alla squalifica).