L'incontro Sampdoria-Verona di lunedì sera riporta alla mente i diversi giocatori che hanno indossato entrambe le maglie delle due squadre. Uno di questi è Roberto Galia, mediano "settepolmoni" che in blucerchiato ha giocato tre stagioni (dal 1983/84  al 1985/86 ndr) prima di due campionati con la maglia gialloblù (dal 1986/87 al 1987/88 ndr). L'ex centrocampista è stato intervistato dal quotidiano L'Arena. Ecco le sue principali dichiarazioni: "«Il mio primo anno all'Hellas è stato il più importante della mia carriera. Giocare il quel Verona era splendido. Il merito più grande, tuttavia, era di Bagnoli. Quando alzavo gli occhi e vedevo la curva del Verona mi sentivo un guerriero. Credo che la partita di lunedì sera rappresenti per la Samp la partita della vita. Devono cercare di ottenere i tre punti a tutti i costi. I gialloblù sono ben preparati, possono anche sbagliare ma sanno che in qualsiasi momento possono raddrizzare le cose. A Verona ho passato due anni stupendi. Se l'Hellas tornasse in Europa sarei felicissimo»."

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 28 Febbraio 2020 alle 12:00 / Fonte: L'Arena
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print