OTTAVA VITTORIA, HELLAS NELLA STORIA

10.12.2011 17:00 di Martina Forciniti  articolo letto 2251 volte
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
OTTAVA VITTORIA, HELLAS NELLA STORIA

In questa 19a giornata di campionato in casa scaligera, l'Hellas Verona prova ad allungare il passo, forte delle sette vittorie consecutive, tentando altresì di eguagliare il record detenuto da Prandelli e di fare il suo ingresso trionfale nella storia del calcio. L'Albinoleffe, d'altra parte, non perde da sei giornate (due vittorie e quattro pareggi) e sembra fortemente intenzionata a confermare la striscia positiva. Mister Mandorlini, non potendo contare su Mareco, squalificato, si affida a capitan Ceccarelli e conferma la formazione di partenza contro il Livorno. Per l'Albinoleffe, gli ex Bergamelli e Laner dal primo  minuto.

PRIMO TEMPO. Inizio discreto per la squadra di casa che, approfittando di un'incomprensione nella difesa avversaria, al 2' arriva vicina al vantaggio con Jorginho, il cui tiro però è fuori misura. Brividi per gli scaligeri al 14' con Foglio che tenta la conslusione di sinistro; palla di poco a lato della porta gialloblù. Al 17' punizione per il Verona battuta da Hallfredsson a pescare Ferrari in area piccola ma la punta arriva con leggero ritardo. Occasione per l'Albinoleffe al 22' con Cristiano che tenta la conclusione da posizione defilata; respinta di Rafael che spedisce in calcio d'angolo. Sfiorato l'1-0 da parte degli scaligeri al 29' con una botta di Tachtsidis che però si stampa sulla traversa. A questo punto si susseguono imperterriti i tentativi dell'Hellas di portarsi in vantaggio mentre l'Albinoleffe fatica ad uscire dalla propria metà campo. Altra occasione da gol per gli scaligeri al 39' sullo sviluppo di un calcio d'angolo con Abbate che, tutto solo davanti alla porta, sbaglia clamorosamente il tiro.

SECONDO TEMPO. Inizio col botto per l'Hellas ad un soffio dal vantaggio già al 1' della ripresa con Tachtsidis che, sullo sviluppo di un calcio di punizione battuto da Jorginho,  conclude di testa e colpisce il palo. Scaligeri pericolosi anche al 51' con un potente sinistro di Hallfredsson che finisce alto sulla traversa. E' di nuovo Hallfredsson a cercare la rete del vantaggio al 69' con una botta dalla trequarti parata da Offredi. Al 72' punizione per gli scaligeri battuta da Tachtsidis ma la palla vola sulla traversa. Vantaggio dei gialloblù all'81' con Pichlmann che, sugli sviluppi di una punizione battuta da Jorginho, infila in porta da pochi metri. All'82' episodio increscioso a cui segue l'espulsione di Laner per fallo sleale su Gomez. L'Albinoleffe non si arrende e cerca il gol del pareggio con Piccinni che su respinta della difesa gialloblù prova la conclusione al volo, palla di poco fuori dalla porta di Rafael.

Hellas Verona-Albinoleffe 1 - 0

Marcatori: 80' Pichlmann

Hellas Verona: 1 Rafael; 13 Abbate, 5 Ceccarelli, 22 Maietta, 25 Pugliese; 8 Russo ( 68' 11 Pichlmann), 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson; 19 Jorginho; 21 Gomez Taleb (85' 23 Cangi), 9 Ferrari (76' 32 Bjelanovic).
A disposizione: 12 Nicolas, 14 D'Alessandro, 20 Doninelli, 33 Pugliese.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Albinoleffe: 27 Offredi; 16 Luoni, 64 D'Aiello, 3 Bergamelli, 77 Piccinni; 58 Hetemaj; 29 Girasole, 21 Laner, 18 Cristiano (83' 32 Torri), 11 Foglio; 9 Cocco (58' 7 Germinale).
A disposizione: 72 Chimini, 13 Malomo, 14 Salvi, 23 Pacilli, 32 Torri, 79 Regonesi.
Allenatore: Daniele Fortunato

Arbitro: Filippo Merchiori (Sez. arbitrale di Ferrara)

Note. Ammoniti: Maietta, Cocco, D'Aiello, Piccinni. Espulsi: 82' Laner. Recupero: 0’-3’. Spettatori: 13.074