L'Arena: la situazione del Verona, tra la sosta di riflessione e le difficoltà inattese

01.12.2018 13:00 di Anna Vuerich  articolo letto 207 volte
Fonte: L'Arena
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'Arena: la situazione del Verona, tra la sosta di riflessione e le difficoltà inattese

Sosta di riflessione. Sul campo e fuori. Il Verona tornerà oggi ad allenarsi a Peschiera dopo la giornata di riposo di ieri.
Lavoro collettivo, ma anche individuale, fra gli appunti di Grosso, tra nove giorni a Benevento in quella che può essere l'ultima chiamata. Nei ragionamenti di queste due settimane anche l'opzione delle due punte insieme, quindi Pazzini più Di Carmine, punto di arrivo ma solo quando la squadra avrà raggiunto una solidità per adesso ancora lontana per sostenere entrambi.
I primi nodi da sciogliere adesso sono a centrocampo, dove ad esempio il Verona non ha avuto ancora il miglior Henderson. Positivo solo nella fase offensiva.

Difficoltà inattese. Come quelle dell'ex torinista Gustafson, altra pedina di prima fascia che Grosso sta provando a far crescere in fretta. Come la frenata di Laribi, altro tassello da rianimare a dovere. A Peschiera parecchio vivo s'è dimostrato il giovane Danzi, finora lontano dalle rotazione della mediana, ma sempre tenuto d'occhio coi suoi rapidi progressi. In particolare adesso, col Verona senza Colombatto costretto a saltare il Benevento ma anche il Pescara.
Le cinque partite da qui alla fine del girone d'andata saranno strategiche per tanti versi. Anche per il mercato, di scena tra il 3 e il 18 gennaio. Il Verona vuole delle risposte in breve tempo. In fatto di punti, ma anche di personalità del gruppo, altra nota dolente dall'avvio di stagione. Dicembre dovrà dare molte risposte.