Inter-Hellas Verona 2-1, decide un'eurogoal di Nicolò Barella

09.11.2019 20:00 di Francesco Galvagni   Vedi letture
© foto di Massimiliano Vitez/Image Sport
Inter-Hellas Verona 2-1, decide un'eurogoal di Nicolò Barella

Come era già accaduto a Torino contro la Juve putroppo ancora niente da fare per il Verona. Ottima nel complesso la prestazione degli uomini di Juric che sono riusciti a chiudere in vantaggio il primo tempo. Nella ripresa l'Inter è però riuscita prima a pareggiare con Vecino di testa e poi a trovare il goal della vittoria, superlativo tiro a giro di Barella che diventa l'eroe di serata. Si interrompe purtroppo la striscia di due vittorie consecutive per il Verona mentre l'Inter di Antonio Conte allunga a tre e si godrà il sabato notte da capolista in solitaria. Grazie per aver seguito la diretta su questa pagina, l'augurio di una buona serata da parte di Francesco Galvagni.

90'+5, FINE PARTITA, triplice fischio a San Siro, vince 2-1 l'Inter che ribalta il risultato con Vecino e Barella e porta a casa i tre punti.

90'+3, calcio di punizione per l'Inter che potrebbe chiudere in attacco il match.

90'+1, STEPINSKI, il polacco sciupa il pallone del 2-2, dopo aver ricevuto palla da Lazovic, il 9 subentrato a Salcedo calcia malissimo con il pallone che si spegne sul fondo.

88'- prova una disperata reazione finale il Verona, giocatori di entrambe le squadre molto stanchi, sono cinque i minuti di extra-time concessi dall'arbitro Valeri.

85'- DOPPIO CAMBIO, terza sostituzione effettuata sia da Conte che da Juric, nell'Inter esce Lazaro entra D'Ambrosio mentre nelle file dell'Hellas Stepinski rileva uno stanco Salcedo.

84'- dopo il vantaggio dell'Inter saltano gli schemi, gli uomini di Juric dovranno provare il tutto per tutto nel tempo residuo, intanto dopo il goal ammonito Barella che si è tolto la maglia nell'esultanza.

83'- GOAL INTER, a 7 minuti dal termine la ribaltano i nerazzuri con Nicolò Barella, destro a giro superlativo del numero 18 che trova l'incrocio dei pali.

81'- SOSTITUZIONE INTER, esce Lautaro Martinez, entra Sebastiano Esposito.

80'- SCIAGURATO RETROPASSAGGIO, da parte di Amrabat che da centrocampo tenta di servire Silvestri regalando di fatto il pallone all testa di Lukaku, il belga non è però lucido e grazia il Verona appoggiando di fatto tra le braccia di Silvestri.

78'- Verona molto stanco, che fa ora fatica a ripartire, si dovrà cercare di resistere per gli ultimi dieci minuti di parita più recupero.

77'- fallo in attacco di Romelu Lukaku che carica Silvestri, si ripartirà con una punizione in favore dell'Hellas.

76'- ADESSO CI PROVA CANDREVA, tentativo con il destro da fuori da parte dell'esterno nerazzuro, pallone che termina abbondantemente largo.

73'- BASTONI!, azione personale del difensore dell'Inter che arriva a concludere con un potente sinistro, Silvestri vola ancora per salvare il Verona.

72' - cerca di uscire l'Hellas con Lazovic che prova a servire Tutino in verticale, l'attaccante campano non riesce però ad agganciare.

70'- INSISTE ORA L'INTER, sembra aver subito il colpo la squadra di Juric, schiacciata ora dall'Inter nella propria metà campo, nerazzurri galvanizzati dalla rete del pareggio e sospinti ora alla grande dal pubblico di casa.

68'- prova un tiro-cross Candreva, subentrato a Biraghi da pochi minuti, blocca Silvestri.

65'- GOAL INTER, cross di Lazaro che trova l'inserimento di Matias Vecino, il centrocampista argentino impatta di testa e batte Silvestri, pareggio dei padroni di casa al 20' della ripresa.

64'- CAMBIO VERONA, esce Amrabat entra Liam Henderson a centrocampo.

62'- ANCORA INTER PERICOLOSA, Lazaro scende sul fondo poi mette in mezzo per Lukaku che non trova la porta, intanto dopo un po' di confusione del quarto uomo Di Martino con la lavagnetta Candreva entra al posto di Biraghi.

60'-LUKAKU, si gira poi da fuori spara col mancino, pallone largo. In precedenza da segnalare un tentativo di Salcedo respinto. Il giovane 2001 di proprietà Inter sembra stanchissimo, probabilmente lascerà il posto a Pazzini.

59'- PARTITA BELLISSIMA ADESSO, l'Inter spinge per arrivare al pareggio, lasciando però ampi spazi al Verona per ripartire in contropiede, continui capovolgimenti di fronte e ritmi frenetici e molto godibili quando siamo arrivati al 14' della ripresa.

57'- cade in area Lazaro, proteste nerazzurre ma l'arbitro Valeri fa cenno all'austriaco di rialzarsi.

55'- fallo di Lukaku su Lazovic nel tentativo di dribbling del terminale offensivo belga sull'88 del Verona, vibranti proteste dai 65.000 di San Siro.

53'- ATTACCA L'INTER, dopo un break di Lazovic, torna all'attacco la formazione alllenata da Antonio Conte, ci prova Lukaku col mancino dopo suggerimento di De Vrij, il pallone sporcato finisce in corner, il sesto per l'Inter e il primo della ripresa per i nerazzurri.

50'- PRIMO CAMBIO VERONA, esce Mattia Zaccagni, fino a qui uno dei migliori in campo, spazio per Gennaro Tutino. Juric conferma dunque di non voler alzare barricate con l'inserimento di un attaccante per un centrocampista.

47'- inizia subito a spingere per il pareggio, Lazaro verticalizza per Lautaro che non riesce però a stoppare, intanto nelle file dell'Inter si scaldano Borja Valero, Candreva e il giovane 2002 Esposito.

46'- nessun cambio fino ad ora, ripartono i 22 del primo, durante la pausa ha però intensificato il proprio riscaldamento Andrea Danzi.

46'- SQUADRE DI NUOVO IN CAMPO, riparte il match di San Siro.

Sta per cominciare il secondo tempo, restate su questa pagina per vivere fino all'ultimo minuto le emozioni di Inter-Hellas Verona.

A fine primo tempo l'Hellas di Juric chiude dunque avanti allo stadio "Giuseppe Meazza" di Milano. Decide per ora un rigore messo a segno da Valerio Verre al 19', procurato da Zaccagni. Al vantaggio gialloblù ha seguito poi un'assedio dell'Inter apparsa però un po' troppo impacciata soprattutto a centrocampo dove i nerazzurri hanno faticato nella costruzione della manovra. Possesso palla 65%-35% in favore dell'Inter, tiri in porta 8-2, calci d'angolo 5-1. 

45'+1, FINE PRIMO TEMPO, si chiude la prima frazione di gioco con il Verona in vantaggio 0-1 a San Siro, un minuto di recupero concesso dall'arbitro poi tutti negli spogliatoi, con Antonio Conte che lascia la panchina indispettito, non si è capito il motivo.

44'- VECINO, vicinissimo al pari l'Inter con un colpo di testa del centrocampista argentino, Silvestri salva con Valeri che fa segno che l'orologio della goal line technology non ha suonato.

42'- nel finale di primo tempo anche Lautaro Martinez si va a prendere l'ammonizione per un'entrata con il piede a martello su Zaccagni, l'Inter cerca di chiudere in attacco la prima frazione.

40'- PUNIZIONE INTER, ci prova con il sinistro Biraghi, dai trenta metri circa, Silvestri si accascia e blocca agevolmente il pallone.

37'- DE VRIJ, botta dai 25 metri dell'olandese, Silvestri vola e concede all'Inter il quarto angolo a favore. Barella mette in mezzo per Lautaro, anticipato da Gunter.

34'- AMMONIZIONE ANCHE PER ZACCAGNI, anche il 20 del Verona riceve un giallo per una gomitata, seppur involontaria, nei confronti di Skriniar. In precedenza lancio di Barella per Lukaku in posizione di offside.

32'- GIALLO INTER, Brozovic stende Zaccagni in piena ripartenza e Valeri estrae il primo cartellino di serata nei confronti del nazionale croato.

30' arrivati alla mezzora è Inter-Verona 0-1, gialloblù ora ricompattati con il centrocampo che fino ad ora è una diga come al solito, nonostante l'assenza di Miguel Veloso, sostituito fino ad ora ottimamente da Matteo Pessina.

27'- BROZOVIC, dal limite lascia partire un destro a giro che scheggia la traversa, il Verona deve cercare di uscire dalla propria metà campo alzando il proprio baricentro.

26'- ancora Biraghi incontenibile se ne va sull'out di sinistra e serve nuovamente Lukaku a centro area, il 9 tira sul secondo palo sfiorando il goal, adesso è assedio Inter.

24'- INTER VICINA AL PARI, adesso spingono i nerazzurri sospinti anche dall'appoggio del pubblico di San Siro, Biraghi va via sulla sinistra e mette al centro per Lukaku, il belga conclude verso la porta con l'esterno, Silvestri respinge in tuffo.

21'- subito reazione dell'Inter, ancora Lazaro cerca Lautaro in mezzo, chiuso in angolo.

19'- VERREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE, dal dischetto il numero 14 calcia forte e centrale spiazzando Samir Handanovic, vantaggio del Verona a San Siro.

17'- RIGORE PER IL VERONA- splendida azione palla a terra dell'Hellas, Lazovic imbecca Zaccagni atterrato da Handanovic, Valeri tentenna poi assegna il penalty.

15'- PRIMO ANGOLO VERONA, conquistato da Eddy Salcedo, dalla bandierina va Pessina ma i gialloblù (oggi in realtà solo gialli) non riescono a sfruttare la palla inattiva a favore.

13'- ottima verticalizzazione di Lazaro per Lukaku che non riesce però a stoppare il pallone, occasione che sfuma

11'- INTER PERICOLOSA, cross di Biraghi per Lautaro che ben appostato sul secondo palo stacca, pallone che finisce abbondantemente largo, l'Inter per ora fa la partita, ma quando l'Hellas riparte riesce a far male.

9'- riparte veloce il Verona con Faraoni che apre per Salcedo, il classe 2001 salta Bastoni e mette al centro ancora per Faraoni, ottima chiusura da parte di De Vrij.

7'- lancio di Vecino per Lautaro che conclude impegnando Silvestri, viene però segnalata posizione di fuorigioco dell'argentino.

6'- SI DISTENDE IL VERONA, prima azione pericolosa dei gialloblù, Zaccagni recupera un buon pallone e allarga per Salcedo che conclude con un destro incrociato, Handanovic blocca sicuro.

4'- ALTRA PUNIZIONE NERAZZURRA, batte Biraghi, Silvestri chiude ancora in angolo.

3'- PUNIZIONE INTER, Brozovic calcia chiamando Silvestri (oggi in maglia verde) al primo intervento di giornata, il portiere vola per mettere in angolo, dal quale non scaturisce nulla.

2'-SUBITO VERONA IN AVANTI, Salcedo accellera e mette in mezzo, De Vrij chiude su Zaccagni.

1'- DAVANTI A 65.000 SPETTATORI, inizia il match del "Meazza", il primo possesso è per l'Inter. Tenuta gialla da trasferta per il Verona, per l'Inter la classica maglia a bande verticali nero-azzurre, calzoncini e calzettoni neri.

Arrivano le formazioni ufficiali, Juric conferma Empereur terzo di difesa mentre Dawidowicz va in panchina, Pessina come era prevedibile prende il posto di Veloso mentre davanti confermati Verre e Zaccagni dietro a Salcedo. Nelle file dell'Inter Lazaro vince il ballottaggio con Candreva.

Buonasera e benvenuti da Francesco Galvagni alla Diretta Live Testuale di Inter-Hellas Verona, secondo anticipo della dodicesima giornata di andata del campionato di Serie A. Per seguire il match restate sintonizzati su questa pagina e ricaricatela per ricevere continui aggiornamenti.  

INTER_HELLAS VERONA (0-1) 2-1

INTER (3-5-2): 1 Handanovic (C); 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 19 Lazaro, 8 Vecino, 77 Brozovic, 23 Barella​​, 34 Biraghi; 10 Lautaro, 9 Lukaku.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Godin, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 20 Borja Valero, 21 Dimarco, 30 Esposito, 33 D'Ambrosio, 39 Vergani, 40 Fonseca, 87 Candreva.
Allenatore: Antonio Conte.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): 1 Silvestri; 13 Rrahmani, 21 Gunter, 33 Empereur; 5 Faraoni (C), 34 Amrabat, 32 Pessina, 88 Lazovic; 20 Zaccagni, 14 Verre; 29 Salcedo.
A disposizione: 22 Berardi, 96 Radunovic, 8 Henderson, 9 Stepinski, 11 Pazzini, 15 Bocchetti, 18 Lucas Felippe, 25 Danzi, 27 Dawidowicz, 30 Wesley, 66 Tutino, 98 Adjapong.
Allenatore: Ivan Juric.

Arbitro: Valeri.
Assistenti: Bottegoni, Rocca.
Quarto Uomo: Di Martino.
VAR: Giacomelli.
Assistente VAR: Vivenzi.

Reti: 19'pt rig. Verre (V), 20'st Vecino (I), 38'st Barella (I)

Ammoniti: Brozovic (I), Zaccagni (V), Lautaro Martinez (I), Barella (I)

Espulsi:

COME ARRIVANO LE SQUADRE?

Dopo le due vittorie con Parma in trasferta e Brescia in casa il Verona di Ivan Juric cerca il colpo grosso al "Giuseppe Meazza" di Milano, dove troverà un'Inter vogliosa di rivalsa dopo la rimonta di Champions League subita martedì sera a Dortmund. In campionato i nerazzurri di Antonio Conte sono anch'essi reduci da due affermazioni consecutive, entramebe in trasferta ed entrambe con il risultato di 1-2 contro Brescia e Bologna.

ULTIMA VOLTA

L'ultima volta tra Inter e Verona allo stadio "Meazza" in "San Siro" risale al 31.03.2018 con l'affermazione della formazione dell'allora tecnico Luciano Spalletti per 3-0 sul Verona di Fabio Pecchia. Vantaggio di Icardi, poi raddoppio di Perisic, poi ancora il centravanti argentino. Entrambi i giocatori si sono trasferiti da Milano dopo l'ultima sessione estiva di mercato. Mauro Icardi dopo lunghe vicissitudini è approdato in prestito al Paris-Saint-Germain mentre Ivan Perisic si è accasato al Bayern Monaco.

PRECEDENTI E STATISTICHE

I precedenti sono 28 e parlano chiaro, 17 vittorie Inter, 11 pareggi e nessuna affermazione dell'Hellas, 44 i goal dei nerazzurri contro i 9 gialloblù, che oggi dovranno dunque dimenticarsi completamente dei numeri per portare a casa il risultato.

PROBABILI FORMAZIONI

Per quanto riguarda l'Inter in porta ci sarà Handanovic, i tre dietro saranno Skriniar, De Vrij e Bastoni con Godin che partirà dalla panchina. Sugli esterni spazio per  Biraghi a sinistra e ballottagio tra Lazaro e Candreva a destra, nonostante un buono spezzone di partita a Dortmund Sensi non sarà ancora disponibile. In mezzo al campo ci saranno dunque Brozovic, Barella e Vecino. Per la coppia di attacco pochi dubbi, Lukaku-Lautaro, oltre ad Alexis Sanchez out anche Matteo Politano, per via di un pestone rimediato nella gara col Borussia Dortmund.

In casa Hellas si va verso una rivoluzione in difesa, rispetto a quella vista dall'inizio contro il Brescia. Kumbulla squalificato dovrebbe essere sostituito al centro da Dawidowicz mentre Gunter al rientro dovrebbe prendere il posto di Alan Empereur. Si va invece verso la conferma di Amir Rrhamani, fino ad ora uno degli intoccabili di Juric, sempre in campo e sostituito solo con il Milan. Faraoni a destra, Lazovic a sinistra e in mezzo Matteo Pessina dovrebbe ancora essere in pole per sopperire alla mancanza di Miguel Veloso. I tre davanti dovrebbero essere ancora Zaccagni, Verre e Salcedo Mora.