L'Hellas Verona FC informa che i biglietti per la sfida di campionato Hellas Verona-Cagliari, in programma domenica 23 febbraio (ore 15) presso lo stadio 'Bentegodi', saranno in vendita secondo le seguenti modalità. 

Condizioni per poter procedere all’acquisto del titolo di ingresso
- Secondo quanto previsto dalle normative vigenti in materia, con l’acquisto del titolo d’ingresso ogni spettatore accetta e dichiara, senza riserve, di impegnarsi ad osservare il Regolamento d’uso dello Stadio Bentegodi di Verona nonché il Codice comportamentale e di regolamentazione della cessione dei titoli di accesso alle manifestazioni calcistiche (documenti disponibili e consultabili sul sito internet ufficiale www.hellasverona.it/info) consapevole che, in caso di sua violazione, verrà applicata, in relazione alla natura ed alla gravità dei fatti e delle condotte, l'istituto del “gradimento” quale sospensione temporanea del titolo di accesso, il suo ritiro definitivo e il divieto di acquisizione di un nuovo titolo.
- Hellas Verona FC rifiuta con fermezza ogni forma di violenza, discriminazione e di comportamenti in contrasto con i principi di correttezza, probità e civile convivenza, individuando quali condotte rilevanti per l'applicazione del codice sopra richiamato quelle riconducibili ad un evento calcistico che violino taluno di detti principi.
- In particolare si invitano gli spettatori a non commettere fatti violenti che possano provocare pericolo per l’incolumità pubblica o un danno grave all’incolumità fisica di una o più persone nonché ogni comportamento discriminatorio e/o condotta tale che, direttamente o indirettamente, comporti offesa, denigrazione o insulto per motivi di razza, colore, religione, lingua, sesso, nazionalità, origine anche etnica, condizione personale o sociale ovvero configura propaganda ideologica vietata dalla legge o comunque inneggiante a comportamenti discriminatori. E’ severamente vietata l’introduzione o l’esibizione all’interno dello Stadio da parte degli spettatori di disegni, scritte, simboli, emblemi o simili, recanti espressioni di discriminazione nonché  cori, grida e ogni altra manifestazione che siano, per dimensione e percezione reale del fenomeno, espressione di discriminazione. Prima dell'inizio della gara il pubblico verrà nuovamente avvertito delle sanzioni previste a carico delle società e dei responsabili in conseguenza di comportamenti discriminatori che possono altresì comportare gravissime sanzioni di varia natura, congiuntamente o disgiuntamente tra loro, tra le quali a titolo esemplificativo e non esaustivo: l’obbligo di disputare una o più gare con uno o più settori privi di spettatori, l’obbligo di disputare una o più gare a porte chiuse, la squalifica del campo, penalizzazioni, la perdita della gara ecc.

Sezione: News / Data: Lun 17 Febbraio 2020 alle 22:44 / Fonte: hellasverona.it
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print