Mandorlini: "Esonero incommentabile, soprattutto dopo il pareggio a Verona". Indiscrezione Gazzetta: "Rapporto difficile col ds"

05.11.2018 17:45 di Enrico Lamonea  articolo letto 1097 volte
Fonte: Tuttomercatoweb
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mandorlini: "Esonero incommentabile, soprattutto dopo il pareggio a Verona". Indiscrezione Gazzetta: "Rapporto difficile col ds"

"Questa foto parla da sola. Imbattuti fino a 10 giorni fa. In emergenza abbiamo fatto risultato in un campo difficile come Verona. Non commento neanche questo esonero. In bocca al lupo ai miei ragazzi!”. Sollevato dall'incarico di tecnico della Cremonese, Andrea Mandorlini si sfoga su Instagram (postando una foto dell'esultanza dei grigiorossi dopo il pareggio al 'Bentegodi'). Nel frattempo il club lombardo ha affidato la panchina a Massimo Rastelli. Secondo quanto ricostruito da La Gazzetta dello Sport l'esonero  sarebbe dovuto, oltre che ai risultati non soddisfacenti degli ultimi tempi e prestazioni che non sono piaciute ai tifosi, al difficile rapporto con il direttore sportivo Leandro Rinaudo arrivato in estate dal Venezia. “Tra i due non c’è mai stata piena unità d’intenti, soprattutto nelle scelte di mercato ed è arrivata la rottura. - si legge sulla Gazzetta - Venerdì Rinaudo era stato espulso nell’intervallo e non ha più avuto contatti con Mandorlini (nel frattempo rientrato a casa a Ravenna) fino alla telefonata con la quale gli ha comunicato l’esonero".