GdS, le pagelle di Bologna-Hellas Verona

 di Giorgia Segala  articolo letto 114 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
GdS, le pagelle di Bologna-Hellas Verona

BOLOGNA:

MIRANTE 6 Pomeriggio di solitudine,aguardar giocare gli altri. Lee lo disturba quando sta per andare via: tuffo sicuro.

MBAYE 6 Poca sofferenza fino a quando non entra Lee, poi un po’ di paura.

DE MAIO 6 Il Verona gira al largo.

HELANDER 6 Un paio di buone respinte di testa.

MASINA 6,5 Si sovrappone a Palacio e potrebbe farlo di più.

POLI 7 È lui ad attaccare la spina a tutta la squadra: va in pressione in ogni zona del campo, difende e attacca fino a quando non finisce le energie. (NAGY 6,5 Segna seguendo bene l’azione: è il suo primo gol in A alla 33a partita.)

PULGAR 7 Si nota di più quando gioco o quando esco? In entrambi i casi: nel senso che dopo la sua sostituzione il Bologna gestisce male il pallone. (CRISETIG 6 Poco utilizzato, ma entra con la testa giusta.)

DZEMAILI 6 Esalta Nicolas con i suoi tiri, ma spreca per imprecisione alcune azioni pericolose.

VERDI 7 Terzo gol stagionale su punizione, lascia a Nagy il raddoppio, serve una gran palla a Palacio, manda un messaggio a tutto l’ambiente con l’abbraccio a Donadoni.

DESTRO 6 Gioca per la squadra e costruisce il raddoppio.

PALACIO 6 Sempre generoso e intelligente tatticamente. Ma poco brillante. (Di Francesco s.v.)

ALL. DONADONI 6,5 Studia bene la gara, movimenti interessanti.

 

HELLAS VERONA:

NICOLAS 7 Prende l’1-0 sul suo palo, ma Verdi da lì può metterla dappertutto. E poi fa una gran parata (Dzemaili), un mezzo miracolo (Pulgar) e una meraviglia (Dzemaili).

FERRARI 6 Balla ma senza affondare.

CARACCIOLO 6 Prende un giallo in avvio (e sarà squalificato), ma poi si gestisce senza patemi.

VUKOVIC 6 I pericoli arrivano da fuori, in area tutto sotto controllo.

FELICIOLI 5 Prestazione piena di insicurezze.

ROMULO 5 Sbaglia una comoda occasione ma probabilmente era in fuorigioco. Tanta confusione. (LEE 6,5 Ottimo ingresso, cerca il gol con personalità.)

FOSSATI 5 Deludente e prevedibile gestione del pallone. (Matos s.v.)

VALOTI 6,5 È quello che ci mette più ardore e anche qualche idea.

CERCI 6 Nel terzetto offensivo è l’unico che ci prova. Nulla di trascendentale, ma non l’avremmo sostituito. (PETKOVIC 5,5 Non può fare molto, ma controlla male una palla buona nel finale.) 

FARES 5 Cambia ruoli e posizioni, ma si vede solo quando abbatte Verdi (punizione dell’1-0) e quando calcia fuori al 91’.

AARONS 4,5 In 95 minuti tocca il pallone appena 33 volte. E lo perde in 12 occasioni.

ALL. PECCHIA 5 Manda messaggi carichi di ottimismo ed è comprensibile. Lo è molto meno l’approccio molle della squadra e anche la scelta di giocare con quel tipo di tridente.

 

Arbitro ABISSO 6.5 Partita facile e lui è bravo a farla scorrere senza problemi. I cartellini sono stati amministrati bene e nelle due aree non è successo nulla di particolare.