Eurosport, le pagelle di Verona-Chievo

11.03.2018 10:30 di Giorgia Segala  articolo letto 114 volte
Fonte: Eurosport
© foto di www.imagephotoagency.it
Eurosport, le pagelle di Verona-Chievo

HELLAS VERONA:

NICOLAS 6,5 - Bravo su Castro nel primo tempo. Nella ripresa sicuro nelle uscite, ma poco sollecitato tra i pali.

Alex FERRARI 6,5 - A destra, ma in alcuni tratti terzo della difesa a tre. Solido, brillante.

Antonio CARACCIOLO 7 - Molto attento e preciso dietro. Davanti, invece, al primo pallone giocabile, sugli sviluppi di corner, trova un gran gol col mancino. Man of the match, seconda parte di stagione in netta crescita.

Jagos VUKOVIC 6,5 - Castro lo brucia in velocitá, ma c'é Nicolas a salvare. Unica sbavatura in un match perfetto, in cui ha comandato sui palloni aerei. Molto bene.

Gian Filippo FELICIOLI 6,5 - Sorpresa di giornata. Prima da titolare in A (terza in totale) per questo classe '97 mancino molto interessante. Voglia e idee. E alcune buone iniziative. (Dall'86' AARONS SV)

Daniele VERDE 6,5 - Svagato e impreciso nel primo tempo. Ha mezzi, ma pare non sfruttarli. Nella ripresa, peró, si scuote, gioca 20 minuti di fuoco e inventa col mancino il cross-assist per Caracciolo. Poi lotta, si procura falli ed esalta il pubblico del Bentegodi. Esce stremato. (Dal 65' F. ZUCULINI 6 - Entra con il piglio del duro. Piedi limitati, ma tanta abnegazione. Porta forza al centrocampo veronese)

Marcel BUCHEL 6 - Molto nervoso e falloso in avvio. Poi si calma. Un paio di conclusioni sballate, alcuni recuperi fondamentali.

Simone CALVANO 7 - Duro, combattente, umile, concentrato. Simbolo di un Hellas grintoso, giá idolo della tifoseria veronese. (Dall'88' FOSSATI SV)

Mohamed FARES 6,5 - A sinistra con grande gamba. Tiene a bada le incursioni di Cacciatore.

Bruno PETKOVIC 6 - Statico nel primo tempo. Nella ripresa, invece, giocando da boa é utile a far respirare i suoi. Mezzo voto in meno perché non cerca mai la porta e per un attaccante é un cruccio.

Ryder MATOS 6,5 - Vibrante ed energico. Uno dei pochi nel Verona ad avere guizzi vivaci per 90 minuti.

ALL. Fabio PECCHIA 7 - Grandi meriti. Se leggiamo i nomi dell'11 titolare del Verona, fatichiamo ad immaginarne la permanenza nella categoria. Invece il suo Hellas ha voglia, dedizione e gioca anche bene in ripartenza. Ci sono speranze.

 

CHIEVO:

Stefano SORRENTINO 6 - Attento su Buchel nella prima frazione, non puó nulla su Caracciolo.

Fabrizio CACCIATORE 5,5 - A destra con la solita verve, ma senza precisione. Non mette un cross decente e alla fine si fa anche ammonire.

Dario DAINELLI 5,5 - L'esperienza significa anche capire in anticipo dove può finire la palla. E lui in questo é maestro. Fatica, invece, nel prendere posizione su Petkovic. Troppi falli per interventi in ritardo.

Mattia BANI 6 - Preciso nel primo tempo. Nella ripresa anche lui cala di concentrazione e fisicitá.

Massimo GOBBI 5,5 - A sinistra, con il solito senso di posizione. Quando deve rincorrere, invece, l'etá si fa sentire.

Lucas CASTRO 5 - Maran chiede a lui quel qualcosa in più per aumentare la qualitá della manovra del Chievo. Va vicino al gol nel primo tempo, si eclissa nella ripresa, quando ci sarebbe bisogno delle sue idee. Affanno fisico evidente.

Ivan RADOVANOVIC 6 - Regia senza affanni. E' uno dei pochi ad avere la mente sgombra da preoccupazioni.

Perparim HETEMAJ 5 - Si allarga molto a sinistra, soprattutto in sovrapposizione. Impreciso in alcuni appoggi basilari. (Dal 62' PELLISSIER 5,5 - Nemmeno il "grande vecchio" del Chievo toglie le castagne dal fuoco. Entra, ma non va mai al tiro)

Valter BIRSA 4,5 - Tra le linee, senza mai accelerare. Tanti cross sballati, nessuna palla filtrante delle sue. Uno degli emblemi della crisi del Chievo. (Dall'87' STEPINSKI SV)

Riccardo MEGGIORINI 5 - Non la sua miglior serata. Ben marcato da Caracciolo, non incide e si perde in rincorse senza gloria. Sostituito all'intervallo. (Dal 46' GIACCHERINI 5,5 - L'eleganza nella giocata é sempre la stessa, ma mancano sprint e determinazione)

Roberto INGLESE 5,5 - Nel primo tempo viene poco servito. Due conclusioni, tanti duelli aerei, poca sostanza. E se non riesce a concludere nemmeno lui...

ALL. Rolando MARAN 4,5 - Piú che il risultato o la classifica, preoccupa l'involuzione di una squadra incapace di lottare, di andare al tiro, di palesare "fame". Deve ricompattare il gruppo e ritrovare lo spirito del suo Chievo migliore, altrimenti sono guai.