Le pagelle del Verona: squadra travolta dagli avversari, si salvano in pochi

Roma-Hellas Verona 3-0
16.09.2017 23:55 di Giorgia Segala   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Le pagelle del Verona: squadra travolta dagli avversari, si salvano in pochi

Nicolas 5.5 – Non ha enormi colpe sui gol presi stasera, ma è inevitabile considerare il fatto che 11 gol presi in 4 partite sono un fardello troppo pesante per non finire sotto giudizio.

Caceres 5.5 – Cerca di tappare i buchi dietro e prova a proporsi anche in avanti, non senza dare il proprio contributo sulla mediana. Un tuttofare obbligato. Nel secondo tempo soffre un po’ El Shaarawy.

Ferrari 4 – Sbaglia interventi, chiusure, tiene in gioco Nainggolan in occasione del primo gol. Giornata no.

Heurtaux 4 – Centrali stasera entrambi disastrosi, ma l’ex Udinese è il peggiore. Non riesce mai a stare dietro a Dzeko. Ha delle responsabilità su due gol, spesso in ritardo.

Souprayen 4 – Non contiene mai Florenzi, sicuramente in gran forma nonostante gli 11 mesi lontani dal campo. Commette diversi falli inutili, uno dei quali gli costa il cartellino rosso.

Zuculini 4 – Non si sa se perde più palloni o contrasti. Si rende protagonista di un disimpegno insensato e rischiosissimo, con un passaggio all’indietro in area per Nicolas (con Dzeko ancora in agguato accanto a lui) da far raggelare il sangue. (Fossati s.v.)

Buchel 4 – Non è chiaro, per quanto ha espresso fino a stasera, cosa ci faccia in Serie A. (Verde 6 – Il suo ingresso cambia gli equilibri della partita: i compagni trovano un po’ più di coraggio per impostare qualche azione e mostrarsi in attacco. Un po’ della sua velocità forse non avrebbe fatto male al Verona già dal primo minuto di gioco.)

Romulo 6 – Macina chilometri sulla sua fascia di competenza e propone idee di gioco, ma non trova quasi mai l’appoggio dei compagni di squadra.

Valoti 4.5 – Smarrito, non contribuisce.

Bessa 5 – Imposta troppo poco, tocca veramente pochi palloni. A parte la conclusione dalla distanza al 30’ del primo tempo, non si fa praticamente mai vedere neanche in attacco.

Kean 5.5 – Si trova completamente solo per tutta la sua permanenza in campo. Fa vedere cose interessanti col pallone fra i piedi, ma queste occasioni si possono contare sulle dita di una mano. (Pazzini 6 – Entra (tardi) e fa sentire fin da subito la sua presenza, creando più di quanto non abbiano fatto tutti i suoi compagni di squadra messi insieme nei 64 minuti precedenti. Segna un gran bel gol, annullato però per fuorigioco.)

 

(CLICCA QUI per rileggere il live di Roma-Hellas Verona)