Le pagelle del Verona: problemi alla base e poche sufficienze

02.02.2019 18:30 di Anna Vuerich  articolo letto 655 volte
Le pagelle del Verona: problemi alla base e poche sufficienze

SILVESTRI 6,5 "Chi c'è, cè. Chi non c'è, non c'è". Lui è quello che c'è, mentre è la difesa a non esserci. Peccato per il gol preso, perché altrimenti sarebbe stato sempre il solito (San) Silvestri.

VITALE 5,5 Buona prima partita per il nuovo arrivato, che si destreggia alla meglio sul campo fangoso del Carpi. A mano a mano che i minuti scorrono, comincia a sentire la stanchezza.

DAWIDOWICZ 5,5 Si vede che ci mette tutta la buona volontà possibile, ma nessuno può andare oltre i propri limiti. Dal 46' FARAONI 6 Spinge con grinta fino a portarsi in area avversaria. Oggi meglio, rispetto alla partita con il Cosenza.

BIANCHETTI 5,5 I suoi passaggi lunghi nel primo tempo non sono precisi, ma poi tara meglio il mirino e regala addirittura un dribbling in area avversaria. Meriterebbe un 6, ma l'odierno capitano del Verona, come tutta la difesa, non ha mostrato l'organizzazione necessaria a evitare il gol del Carpi.

EMPEREUR 6 Lavoro sufficiente, ma niente di eclatante.

ZACCAGNI 5,5 Di solito entra deciso e preciso sull'avversario, e le sue giocate sono ben pensate. Oggi purtroppo la testa non c'è e il centrocampo ne risente. Dal 56' MATOS 6,5 Segna un gol appena viene messo in campo e continua a giocare nonostante una manata del portiere avversario ricevuta in volto. Dopo ci prova ancora, senza risultato.

COLOMBATTO 5,5 Oggi non si fa vedere e non gestisce il centrocampo come è solito fare.

DANZI 6 Il ragazzino avrebbe di che insegnare, oggi, ai compagni di reparto. Contro il Carpi è quello che ci prova di più e che sporca maggiormente i passaggi degli avversari.

LEE 5 La partita contro il Carpi vede in campo un Lee senza spirito. La figura minuta era solitamente un vantaggio per lui, che guizzava qua e là agilmente. Oggi sembra piuttosto un bambino impaurito che non sa bene cosa fare.

DI CARMINE 5,5 Avrebbe potuto segnare in più di un'occasione, ma molti fattori hanno voluto che il gol non si concretizzasse. La sfortuna è uno di questi, ma il resto è tutto errore umano. 

DI GAUDIO 6,5 Tutti i suoi compagni dovrebbero imparare a mettere in campo la grinta con cui entra ogni volta in campo Di Gaudio. Peccato però che ad un certo punto debba chiedere il campo per un fastidio muscolare. Dal 77' TUPTA SV Fa lo stretto necessario, ma non dà di più.

All. GROSSO 5 Se un giocatore arriva a dire che il pareggio va bene, visti gli avversari, vuol dire che c'è un problema alla base. Non è la prima volta che ce ne si rende conto, ma oggi è l'ennesima prova di ciò. La formazione è equilibrata, ma è la testa dei giocatori a non essere pronta. Contro il Carpi bisognava vincere e così non è stato.