Le pagelle del Verona: la firma di Di Gaudio nel derby col Venezia

03.03.2019 23:45 di Enrico Brigi Twitter:   articolo letto 518 volte
Le pagelle del Verona: la firma di Di Gaudio nel derby col Venezia

Silvestri 6,5 Disinnesca la feroce staffilata dai venti metri di Lombardi sul finire del primo tempo. Non si fa sorprendere da Bocalon, che tutti ricordano al Bentegodi per aver mandato in frantumi i sogni di promozione diretta del Verona di Remondina. Bravo anche sul sinistro di Citro. Sui tre punti di oggi c’è la firma anche dei suoi guantoni.

Faraoni 6,5 Preciso ed attento dietro. Sempre propositivo in fase di spinta. Sta diventando una garanzia.

Bianchetti 6  Gli attaccanti del Venezia non gli creano grattacapi particolari. Sempre pericoloso quando sale a saltare di testa sui corner. Su di lui la trattenuta dalla quale nasce il rigore, poi fallito da Pazzini.

Empereur 6 Titolare dopo la squalifica per l’ingenuo rosso rimediato con la Salernitana. Rischia il rigore per una trattenuta in area su Boccalon. Sbroglia ogni minimo pericolo.

Balkovec 6 L’infortunio patito nel riscaldamento da Vitale gli spalanca le porte del match dopo alcuni turni in naftalina. E’ suo il primo squillo di tromba dopo un minuto di gioco. Rientro tutto sommato positivo.

Gustafson 6 Si sistema nuovamente in cabina di regia. Preciso negli appoggi anche se la circolazione di palla rimane ancora un pò scolastica.

Henderson 6,5  Decisamente meglio rispetto alla prova opaca di Lecce. Si muove bene negli spazi. Nella ripresa quando il Venezia alza il pressing sfodera la sciabola con ardore.

Laribi 5,5 Unico lampo quando al termine di un’azione personale cerca senza fortuna di apparecchiare la tavola per Pazzini. Si muove a sprazzi. Da uno come lui è lecito attendersi un apporto maggiore. (dal 74’ Colombatto 6 Cerca di dettare i tempi, abbassando il ritmo. )

Lee 6  Pimpante come al solito. Coglie una traversa sbagliando la misura di un cross. Maldestro quando perde una palla velenosa sul pressing di Lombardi, per fortuna rimedia Silvestri. Nel finale calcia malamente a lato.

Pazzini 5,5 Fallisce un calcio di rigore che poteva mettere in ghiaccio l’incontro. Reclama un paio di rigori, apparsi piuttosto dubbi. Tenta di rifarsi ma la sua girata finisce a lato. L’applauso all’uscita significa che il popolo gialloblù lo ha già perdonato. (dal 80’ sv Tupta Becca un giallo dopo nemmeno un minuto. Tenta senza fortuna di saltare Vicario in uscita.)

Di Gaudio 6,5 Vivace e ben ispirato fin dai primi minuti. Con la sua prima rete in gialloblù mette la firma su una vittoria molto importante. Ripresa ad intermittenza. Vince alla grande il duello con Zampano. (dal 85’ Traorè sv seconda presenza consecutiva per il primavera gialloblù. Infiamma il Bentegodi con una percussione di quasi 50 metri.)

Grosso 6,5 Dopo la brutta partita di Lecce, una prestazione tutto sommato convincente. Il vantaggio ottenuto già nel primo tempo facilita l’impegno anche se il Venezia, tolta la pericolosa conclusione di Lombardi,  è apparso ben poca cosa. Buona la gestione dei cambi. La terza vittoria nelle ultime quattro partite vale un minimo di continuità e gli permette di avvicinare la seconda posizione, distante ora solo tre punti.