Le pagelle del Verona: Fares il migliore, Valoti non risponde all'appello

04.02.2018 15:00 di Lorenzo Fabiano   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Le pagelle del Verona: Fares il migliore, Valoti non risponde all'appello

NICOLAS 5,5 - Si fa cogliere impreparato sulla fucilata di Under. Poi si riscatta e con i suoi interventi limita il passivo. 

FERRARI 6,5 - Si batte alla grande e gioca una partita di carattere lottando fino alla fine. Una certezza

CARACCIOLO 6-  Vale quanto scritto per Ferrari. Con Dzeko sono sportellate e lui regge senza sfigurare

VUKOVIC 6,5- Il gigante serbo mette fisico ed esperienza. Sempre ben posizionato conferisce sicurezza a tutto il reparto. Rinforzo vero.

FARES 7-  Si danna l’anima. Corre fino che ha l’ultimo goccio di benzina nel serbatoio. Il migliore 

ROMULO 5,5- Deve essere l’uomo che fa la differenza. Partita normale la sua, ma non basta. Da lui è legittimo pretendere e aspettarsi di più

BUCHEL 6- Muscoli e personalità. Peccato quell’incertezza che consente a Under di sferrare il fendente vincente. Nella penuria del centrocampo, lui è il perno. Nel complesso fa il suo in pieno. Ammonito, viene sostituito per non incorrere nel secondo giallo. Il Verona non può fare a meno di lui.

dal 43' st SOUPRAYEN, SV

AARONS 5,5 - Il ragazzo ha qualità di piede e corsa. Spaesato, non ingrana. L’inserimento richiede tempo, ma questo Verona non ne ha.

dal 26' st LEE 5- Trottola e giocattola per non combinare nulla. Evanescenza pura

VALOTI 5-  Altra prova insufficiente. Non risponde all’appello. Non è purtroppo la prima volta. Non capiamo che parte reciti in questa squadra. Sveglia!

dal 22' st CALVANO 6,5-  Molto meglio di Valoti. A questo punto varrebbe la pena provarlo nell’undici iniziale. Ha fisico e buon piede. Non lo vedremmo male a fianco di Buchel. Oggetto sempre meno misterioso. 

MATOS 6,5- Il più pericoloso è lui. Corre e viaggia. Sua la conclusione nel primo tempo che fa venire i brividi ad Allison. Buono sia come seconda punta che come esterno di centrocampo. Non chiedetegli i gol però

PETKOVIC 5,5 - Combina poco. Parte prima punta, poi arretra. Lento nel movimento, tende a tenere troppo la palla. Mette fisico, ma non basta. All’asciutto

PECCHIA 6- Si mette a 4-4-2 giocandosela in chiusura e contropiede. Altro non poteva fare. Nervoso, Fabbri lo caccia a inizio ripresa