Le pagelle del Verona: Faraoni illude i gialloblù ma non basta. Al Bentegodi passa la Roma.

02.12.2019 00:30 di Enrico Brigi Twitter:    Vedi letture
Le pagelle del Verona: Faraoni illude i gialloblù ma non basta. Al Bentegodi passa la Roma.

Silvestri 5,5 Incerto in occasione del primo vantaggio giallorosso quando la conclusione di Kluivert lo “buca” in mezzo alle gambe. Nulla può sulle altre due reti. Appare meno sicuro del solito.

Rrhamani 5,5 In occasione del primo gol romanista non si accorge di Kuivert che si infila alle sue spalle. Nel primo tempo coglie di testa il palo esterno. Meno preciso del solito. 

Gunter 5,5 Combatte ad armi pari con Dzeko senza concedere sconti. In maniera ingenua causa il rigore poi trasformato da Perotti. Era in diffida, il giallo gli costerà la squalifica.

Bocchetti 6,5 Il più in forma della retroguardia scaligera effettua alcune chiusure da applausi a scena aperta.

Faraoni 7 Primo tempo sontuoso impreziosito dal gol del pareggio e da un’altra pericolosa conclusione. Il Var gli nega la gioia di una meritata doppietta. Cala qualcosa nel finale ma è un dettaglio.

Pessina 6,5 Si conferma in ottima forma. Mai banale in fase di impostazione, sceglie sempre la giocata giusta. Efficace quando si tratta di coprire. (dal 24 st’ Veloso 6 al rientro dopo alcune settimane di stop. Detta i tempi nel forcing finale.)

Amrabat 6,5 Si accende subito e semina lo scompiglio con le sue scorribande. Difende e riparte con arrembante aggressività senza mai mostrare cedimento alcuno. 

Lazovic 6,5 Trai i migliori in campo. Ben supportato da Zaccagni, domina incontrastato la fascia di competenza. Serve a Faraoni la rete del raddoppio ma il Var lo “becca” in millimetrico fuorigioco.

Zaccagni 6,5 Con chirurgica precisione disegna la traiettoria che Faraoni deposita in rete. Tiene in costante apprensione la difesa giallorossa con continue e ficcanti percussioni. Esce stremato accompagnato dai meritati applausi del Bentegodi. (dal 35’ st Pazzini 6 Entra sospinto dall’incitamento del Bentegodi. Nei pochi minuti a disposizione trova il tempo di trovarsi al posto giusto in ben due occasioni, un particolare da non sottovalutare in ottica futura).

Verre 5 Passo indietro rispetto alla ultime prestazioni. Errori di misura e di controllo, complice anche un terreno reso viscido dalla pioggia incessante. Sente, forse, il peso dell’ex. (dal 18’ st Salcedo 6 alcuni buoni spunti, porta un pò di vivacità)

Di Carmine 5,5 Nel primo tempo cerca il guizzo vincente senza trovare il modo di rendersi pericoloso. Nella ripresa, servito anche poco, non combina granchè. Contro Mancini e Smalling, comunque, non è facile per nessuno.

Juric 6,5 Contro lo squadrone giallorosso torna al modulo con una sola punta. La squadra disputa un gran primo tempo dimostrando ottima condizione fisica e mentale. Lo svantaggio al termine del primo tempo appare sicuramente immeritato. Nella ripresa cerca con i cambi di cambiare l’inerzia dell’incontro ma il pari, purtroppo, non arriva. Il risultato finale, appare punizione eccessiva.