Le pagelle del Verona: cantiere aperto. E si vede...

26.08.2018 20:38 di Lorenzo Fabiano  articolo letto 1069 volte
Le pagelle del Verona: cantiere aperto. E si vede...

SILVESTRI 5,5  - Non esente da responsabilità sul pareggio biancoscudato. Non esce e manca di reattività nel tentativo di sventare. Incerto e rivedibile

ALMICI 6,5 -  Gamba, polmoni, ma soprattutto piede: sua infatti la stoccata vincente nel primo tempo su punizione. Il primo gol della stagione del Verona è suo. Buon inizio

CARACCIOLO 6 - Fa i compiti  in una difesa da registrare.  Nella ripresa ha due occasioni per il ko: sulla prima ci mette il piattone, sulla seconda la capoccia. In entrambi  i casi la palla finisce alta.  Peccato

MARRONE 5,5  - Qualche sbavatura di troppo. Ravanelli  sbuca di dietro e lui lo guarda mettere la palla nel sacco

CRESCENZI  5,5 - Discreto nel primo tempo. Cala alla distanza quando l’acido lattico lo fa pasticciare parecchio

COLOMBATTO 5,5 - Si vede la stoffa. Manca ancora la sartoria

HENDERSON  5 - Al di sotto delle attese. Non trova mai la posizione e sbaglia molto, finché  Grosso perde la pazienza e lo toglie

(DAL 56’ ZACCAGNI 6,5 -  Bel rientro dopo il lungo stop per l’infortunio. Una delle poche note liete del pomeriggio)

LARIBI 5,5 - Non accende mai la luce, non trova mai la giocata. Meglio nel finale da trequartista dietro a due punte. Ma ormai la spia della riserva era accesa da un pezzo

MATOS 5,5 - Partita onesta, ma non basta. Deve dare di più

(DAL 84’ PAZZINI 6 - Entra nel finale e per poco non la caccia dentro con una bella rovesciata. Vecchio pirata)

RAGUSA 5 - In palese ritardo di condizione. Anonimo

(DAL 56’ GUSTAFSON  6 -  Qualcosa di buono fa vedere. Almeno mette ordine e dinamismo)

DI CARMINE 5 - Non riceve mai un pallone giocabile, ma ci mette del suo muovendosi poco e male.  Ha il merito di guadagnarsi la punizione che Almici mette in rete

GROSSO 5,5 - Il Verona è un cantiere aperto; evidente che ancora non è nella condizione migliore.  C’ è tanto da lavorare. Lo sa anche lui