L'Arena: "Brandi e compagni spiegati. Annientata la Salernitana"

09.12.2018 16:00 di Anna Vuerich  articolo letto 105 volte
Fonte: L'Arena
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
L'Arena: "Brandi e compagni spiegati. Annientata la Salernitana"

Niente da dire. O meglio, la Primavera del Verona refila una scoppola alla Salernitana che ci sta tutta. Anzi, avrebbe potuto anche essere più sonante. Ma va bene così. Vince dunque il Verona; un Verona vivace e pieno di brio, che mette in mostra una manovra dinamica e brillante e che continua a giocare a ritmi elevati anche a risultato acquisito.
La Salernitana resiste meno di una ventina di minuti all'avvio cauto e prudente dei ragazzi di Porta, poi cede, nella ripresa, incapace di opporsi all'evidenti superiorità dei gialloblù che conquistano con merito i tre punti preziosi e chiudono il girone di andata nel migliore dei modi.
Accorta la partenza di Galazzini e compagni, ma al 19' al primo affondo passano in vantaggio con Felippe che trasforma il calcio di rigore decretato per un fallo in area su Sane. Il pallino del gioco resta sempre in mano al Verona, che potrebbe raddoppiare al 37' e al 40' con Felippe e Traoré, ma le loro conclusioni vengono deviate in angolo da Russo.
Nella ripresa, al 10', arriva il raddoppio e lo firma Sane dopo aver vinto un contrasto al limite con Galeotafiore. Al 16' su calcio d'angolo, Brandi vola in cicelo e di testa cala il tris. Non si rassegna la Salernitana, che punta a segnare il gol della bandiera. Ciezkowski alla prima e unica occasione degli ospiti è attento e para, ma anche il Verona non molla, anzi, fa dell'accademia e al 28' Sane, ben servito da Traoré, cala il poker e mette a segno la sua doppietta personale.