TMW - Serie B, i dieci acquisti che dobbiamo aspettarci questa settimana

07.01.2019 11:15 di Ilaria Lauria   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
TMW - Serie B, i dieci acquisti che dobbiamo aspettarci questa settimana

Jerry Mbakogu al Padova: Un affare praticamente fatto e finito a cui manca solo il crisma dell’ufficialità. Il centravanti, svincolato dopo l’esperienza al Carpi e il mancato accordo con il Leeds della scorsa estate, è pronto a ripartire dalla piazza veneta dove aveva mosso i primi passi ne calcio professionistico quasi 10 anni fa. Sarà quindi il nigeriano il secondo rinforzo, dopo il portiere Minelli, dei biancoscudati per risalire la classifica ed evitare la retrocessione. Vanja Milinkovic-Savic all’Ascoli: Chiuso prima da Gomis, appena tre presenze in Serie A nella prima parte della stagione, e dall’arrivo di Viviano alla SPAL per il giovane portiere serbo si aprono le porte della Serie B. Ad accoglierlo sarà l’Ascoli dove né Lanni né Perucchini hanno convinto pienamente, il secondo potrebbe infatti tornare al Bologna per fine prestito e poi essere girato altrove. Milinkovic-Savic arriverà a titolo temporaneo fino a fine stagione per giocarsi le sue chance e mostrare le proprie qualità. Mattia Sprocati all’Hellas Verona: Dopo appena quattro presenze al Parma per l’esterno offensivo di proprietà della Lazio si prospetta un ritorno in Serie B. Il futuro sarà all’Hellas Verona, club che cerca un calciatore con le sue caratteristiche per sostituire l’infortunato Antonino Ragusa. Sei mesi in cadetteria per rilanciarsi e riprovare nella prossima stagione l’approdo in Serie A. Mamadou Coulibaly al Carpi: Anche per il centrocampista ex Pescara si prospetta un ritorno in Serie B dopo sei mesi all’Udinese senza trovare spazio in prima squadra. Il Carpi lo ha messo nel mirino per rinforzare il proprio centrocampo con un mediano di corsa e forza come il senegalese che a 19 anni ha necessità di giocare con continuità per crescere e maturare. Simone Scuffet al Foggia:L’arrivo di Pasquale Padalino in panchina porterà un cambio fra i pali in casa rossonera. L’esperto Albano Bizzarri non rientra infatti nei piani del tecnico che ha chiesto alla società un altro tipo di estremo difensore per la seconda parte di stagione. Ed ecco che dall’Udinese è in arrivo il giovane Simone Scuffet, portiere che dopo un inizio da titolare in Friuli si è visto superare da Musso e finire in panchina. Sei mesi in Puglia da titolare potrebbero servirgli per ritrovare certezze e mettere fine a un periodo non esaltante della sua carriera. Alessandro Tripaldelli al Crotone: L’esperienza in Olanda con il PEC Zwolle, non esaltante, è giunta al termine per l’esterno classe ‘99 che tornerà in Italia per mettersi alla prova con la Serie B. Ad accoglierlo sarà il Crotone che pare aver battuto una folta concorrenza, su tutte quella dello Spezia, per il giovane difensore capace di agire anche a centrocampo. Sinisa Andelkovic al Padova:Una trattativa che praticamente va avanti dalla scorsa estate e che probabilmente giungerà al termine con la fumata bianca nelle prossime ore, al massimo qualche giorno. Il difensore sloveno lascerà il Venezia per trasferirsi a poca distanza e vestire la maglia dei biancoscudati alle prese con un’importante campagna di rafforzamento per evitare il ritorno in Serie C. Fabio Ceravolo tra Benevento e Cremonese: L’uomo copertina del mercato di Serie B è senza dubbio lui. In uscita dal Parma l’attaccante è diviso fra il ritorno a Benevento, dove ha conquistato una storica promozione in Serie A, e l’offerta di una Cremonese che sta cambiando molto per puntare dritta ai play off. Queste le due favorite assolute nonostante le sirene per un bomber di categoria come Ceravolo davvero non manchino. Emanuele Calaiò al Foggia: Fermo dalla scorsa estate per squalifica a seguito del caso SMS relativo a Spezia-Parma, il centravanti classe ‘82 è pronto a ripartire dal Foggia. Rifiutate tantissime offerte dalla Serie C infatti Calaiò è pronto a sposare il club rossonero e tornare in Serie B per dimostrare di essere ancora capace di fare la differenza. Adrian Stoian alla Salernitana: In uscita dal Crotone l’esterno d’attacco è stato a lungo corteggiato dal Venezia, che non molla la presa, ma sembra destinato a sposare la causa della Salernitana che si è inserita nella corsa al romeno in maniera prepotente superando la concorrenza.