L'Arena: "Hellas, scatta l'emergenza e Pecchia rispolvera il modulo B"

 di Giorgia Segala  articolo letto 207 volte
Fonte: L'Arena
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'Arena: "Hellas, scatta l'emergenza e Pecchia rispolvera il modulo B"

Almeno un cambio, anzi due. Ma probabilmente saranno anche di più le novità rispetto alla gara di Torino, visto che è difficile pensare ad un Verona senza Giampaolo Pazzini in campo dal primo minuto contro il Benevento.

Di sicuro però rispetto alla formazione che ha strappato il pareggio in rimonta contro i granata mancherà Bruno Zuculini, tra i migliori in campo ma fermato dal giudice sportivo dopo la doppia ammonizione rimediata contro gli uomini di Mihajlovic. Difficile vedere nel match di lunedì sera al Bentegodi anche Alex Ferrari, che in seguito mancato miglioramento del quadro clinico dopo la trasferta di Torino ha riportato un edema osseo al perone sinistro, la sua situazione viene valutata giorno per giorno ma un suo recupero comunque sembra complicato.

Il terzo cambiamento scontato dovrebbe essere quello che riguarda Pazzini, con il capitano grande protagonista della rimontà gialloblù nonostante il suo ingresso nella ripresa: il bomber del Verona, finora a segno due volte su rigore contro il Napoli oltre che nel match contro i granata, dovrebbe riprendere il suo posto al centro dell’attacco al posto di Moise Kean, schierato titolare nell’ultimo match. Proprio il giovane ex Juve ha ripreso ad allenarsi ieri a pieno ritmo con il gruppo, dopo aver lavorato a parte nei giorni precedenti.

 

RITORNO AL PASSATO - Nonostante alcune defezioni però Fabio Pecchia ha diverse scelte tra cui poter attingere per il delicato confronto con gli uomini di Marco Baroni, e la soluzione più probabile sembra quella di un ritorno al centrocampo spesso protagonista della cavalcata in Serie B, con Fossati davanti alla difesa e Romulo e Bessa ai suoi lati: in difesa dovrebbe farcela Martin Caceres, uscito anzitempo contro il Torino per un problema alla spalla e in gol nella sfida decisiva del suo Uruguay contro la Bolivia, guadagnando la qualificazioni ai prossimi Mondiali.

Caceres dovrebbe giocare a destra, lasciando spazio al centro ad un Antonio Caracciolo che ha risposto positivamente alle ultime chiamate e ad un Thomas Heurtaux pronto a riprendersi una maglia da titolare. E a sinistra? Samuel Souprayen scalpita, ma nella testa del tecnico gialloblù si fa spazio l’idea di confermare Mohamed Fares, tornato dall’impegno con la nazionale algerina e già in campo per tutta la gara contro Belotti e compagni.

 

ALI D’ATTACCO - In avanti scontato l’impiego di capitan Pazzini a guidare l’attacco, con Daniele Verde e Alessio Cerci ai lati: entrambi hanno avuto qualche fastidio nei giorni scorsi, Verde ha lasciato anzitempo la Nazionale azzurra Under 21 mentre l’esterno mancino sembra ormai aver recuperato completamente e anche lui si è allenato con il resto del gruppo. Proprio da Cerci probabilmente dipenderà parte del futuro dell’Hellas, con l’ex Atletico Madrid che a Torino è stato decisivo nella rimonta del Verona: sarà in campo contro il Benevento, partendo dall’esterno per poi accentrarsi e dare una mano a Pazzini per cercare la via del gol, cercando anche la sua prima gioia stagionale.

 

TRA REALTÀ E FANTASIA - C’è anche un’altra ipotesi, che rimane lontana per il momento ma che potrebbe essere una soluzione d’emergenza magari a partita in corso: Pecchia è stato chiaro anche nelle ultime dichiarazioni e continuerà a schierare la difesa a quattro, ma di certo avere a disposizione tre centrali come Caceres, Heurtaux e Caracciolo potrebbe far pensare ad un 3-5-2. Il modulo lascerebbe Romulo sulla corsia di destra mentre Fares a sinistra avrebbe più libertà di azione su tutta la fascia: mettendo in mezzo Fossati, Bessa e inserendo magari Marcel Buchel, che dopo un inizio in cui è stato schierato spesso da Pecchia è finito un po’ in disparte.

E davanti? Pazzini ovviamente, con Cerci di fianco. Kean dovrebbe partire dalla panchina, pronto a subentrare in caso di necessità. Sperando che non ce ne sia bisogno.