Fusco: "Mancanza di rispetto per l'intera società. Rabbia e delusione"

 di Ilaria Lauria  articolo letto 358 volte
Fusco: "Mancanza di rispetto per l'intera società. Rabbia e delusione"

Verona - le dichiarazioni di Filippo Fusco al termine di Hellas Verona - Benevento:

"Dopo la partita con il Frosinone le cose stanno cambiando, oggi si è andato oltre. La situazione è stata paradossale, noi vogliamo rispetto e vogliamo giocare le partite. Mi auguro che ci sia il senso dell’equilibrio di non andare oltre la sanzione, abbiamo perso il nostro capitano per due partite, faremo ricorso ma il singolo episodio è solo la ciliegina sulla torta. Non vorrei ancora parlare degli arbitri, vorrei parlare della partita e della società, ma ogni volta mi ritrovo a dover parlare degli arbitri e delle loro decisioni che incidono sul nostro risultato.

Forse ci vedono troppo favoriti, ci sono i fatti oggettivi che parlano, le situazioni sono piuttosto evidenti. Gli errori vengono smascherati, non sono opinioni dell'allenatore o dei giocatori . Dobbiamo far capire che noi della correttezza e buona fede ne facciamo un’arma.

In tutta la mia carriera non ho mai avuto problemi di questo tipo, ma adesso l’amarezza è talmente grande da non poter più tacere. Il mio sfogo arriva al culmine di una situazione di disagio per tutta la squadra, la società e i tifosi. L’espulsione di Pazzini sembra sia stata fatta per compensare la precedente espulsione, ma il calcio non è così. Il punto che è arrivato oggi è di una squadra che non si arrende mai, ha un valore importante perché dà l’idea di una squadra che dà tanto. Oggi è stata una partita difficile sotto tanti aspetti".