CdV, Di Carmine: "Il mio idolo è stato Batistuta, ma il sogno è la A con l'Hellas"

10.08.2018 10:30 di Anna Vuerich  articolo letto 175 volte
Fonte: Il Corriere di Verona
CdV, Di Carmine: "Il mio idolo è stato Batistuta, ma il sogno è la A con l'Hellas"

Il numero odierno del Corriere di Verona riprende le parole che Samuel Di Carmine ha espresso ieri durante la sua conferenza stampa di presentazione ai media.

Il quotidiano descrive la punta in tutte le sue qualità: un uomo che "ha un istinto innato per la porta" e che fa il segno della "L" dopo ogni suo gol, a indicare l'iniziale del nome del suo primogenito, Leonardo.
Di Carmine ha già scaldato bene il Bentegodi, durante la partita di Coppa Italia di domenica scorsa, e ieri ha parlato un po' di sè per farsi conoscere: il suo idolo di gioventù è Omar Batistuta, "mentre l'attaccante più forte con cui ho giocato è stato Luca Toni", ha ammesso.

Per concludere, ha fatto intendere di che pasta sia fatto e ha parlato dei suoi obiettivi: "A me interessa soltanto una cosa: andare in A con il Verona".