Benussi sulla B: "È fondamentale, soprattutto per i giovani. Molti quelli di talento"

08.06.2019 15:00 di Anna Vuerich   Vedi letture
Fonte: www.tuttomercatoweb.com
© foto di Federico De Luca
Benussi sulla B: "È fondamentale, soprattutto per i giovani. Molti quelli di talento"

Francesco Benussi, portiere nato a Mestre nel 1985, ha commentato ai microfoni di TuttoMercatoWeb la situazione di una sua vecchia squadra, il Venezia, che domani si giocherà il ritorno dei playout per rimanere in seconda categoria.

Benussi, che giocò col Verona nel campionato 2014/2015 di Serie A, ha anche parlato dell'utilità della seconda categoria:
"La B è fondamentale, soprattutto per i giovani. Ce lo dimostrano i fatti. Tante squadre puntano molto sui settori giovanili e non hanno paura a raccogliere i frutti del loro lavoro mandando in campo subito i giovani. Quello cadetto è sempre stato un campionato utile per crescere e negli ultimi anni lo è di più anche, forse, per la mole di stranieri che gioca in Serie A. La speranza è che questi ragazzi possano trovare spazio perché sono molti quelli di talento e lo abbiamo visto anche con le convocazioni nelle varie rappresentative."

Infine, l'ex portiere gialloblù ha parlato di sè:
"Cosa faccio adesso? Avevo in mente di continuare a giocare ancora qualche anno, poi però il mio fisico non mi ha assistito. Ho avuto qualche problema al ginocchio e allora ho deciso di fermarmi. Adesso, insieme ad un altro portiere molto bravo come Aprea, che è anche un grande amico, gestisco una scuola per portieri che direi è unica nel suo genere. Abbiamo circa 100 iscritti che vengono da tutta la zona del veneziano e si affidano a noi per gli allenamenti quotidiani. Poi, a parte questo, sto prendendo il patentino per preparatore dei portieri. Insomma il calcio resta la mia passione e non ho intenzione di metterlo da parte".