Verona-Sassuolo: le pagelle

15.09.2013 17:01 di Michele Zomer Twitter:    Vedi letture
Verona-Sassuolo: le pagelle

Rafael: Risponde in maniera efficace ad ogni chiamata. Per il portiere brasiliano nessuna sbavatura. Nella seconda frazione compie il miracolo sul colpo di testa di Floro Flores salvando il risultato. 6,5

Cacciatore: Dialoga con i compagni di reparto offrendo sempre una valida alternativa anche in fase di costruzione. Nella seconda frazione va un po' in difficoltà sulle incursioni avversarie, ma assieme ai compagni di reparto riesce ad uscirne vincitore. 6

Maietta: Fino al 19' nessuna sbavatura. Poi un problema muscolare lo costringe a lasciare il terreno di gioco. 6 (22' pt Bianchetti: fa subito capire chi comanda al suo diretto avversario con un'entrata decisa, che gli costa un giallo. Nel complesso buona prova per il giovane difensore dell'Under 21. 6)

Moras: Sulle palle alte la torre greca è sempre la prima ad arrivare. Svetta di testa su ogni pallone, allontanando ogni pericolo per la porta difesa da Rafael. 6,5

Agostini: Si riprende la fascia dopo l'infortunio al menisco. Ago è tornato e il Verona se ne è subito accorto. 6

Romulo: Il migliore della squadra di Mandorlini. Come nelle prime apparizioni risulta essere molto utile sia in fase di ripiegamento che durante la costruzione della manovra. Le sue accelerazioni riescono a mettere spesso in difficoltà la linea mediana degli emiliani. Ciliegina sulla torta il gol nei minuti di recupero che fissa il risultato sul 2-0. Mai domo. 7,5

Jorginho: Non sempre appariscente, smercia palloni a destra e a manca per i compagni di ogni reparto. Le azioni del Verona spesso partono dai piedi del talento brasiliano, piacevole conferma. 6,5

Hallfredsson: Dopo la deludente prova con la Roma il vichingo si riprende con una buona prestazione il centrocampo gialloblù. Nel secondo tempo stringe i denti, non rinunciando a rompere il gioco avversario. Mandorlini può ancora contare sui di lui. 6

Gomez: A sorpresa in campo rispetto alle indicazioni raccolte in settimana, l'argentino del Verona lotta con grinta su ogni pallone, esprimendo a volte fin troppa determinazione. Nella seconda frazione, causa un calo della squadra, Mandorlini gli preferisce Donati per difendere il risultato. 6 ( 70' Donati: s.v.)

Cacia: Soltanto la sua presenza riesce ad impensierire la difesa avversaria. Al capocannoniere dello scorso torneo cadetto manca soltanto il gol. Presto arriverà. 6

Martinho: Quando mette la freccia nessuno lo riesce a fermare. Vera spina nel fianco della difesa neroverde. Sembra proprio non aver pagato lo scotto del salto di categoria. Se a tutto questo tutto questo aggiungiamo pure il gol, la sua prestazione risulta eccellente. Esce al termine della prima frazione. 7 (45' Jankovic: Non ha la corsa di Martinho, ma il suo impatto fisico è sempre utile alla causa degli scaligeri. Svolge con sufficienza il compito assegnatogli. 6)

Mandorlini: Conferma il 4-3-3 ed il campo gli da ragione. Tre punti importantissimi guadagnati contro una diretta concorrente per la salvezza, ora a meno sei dagli scaligeri. C'è ancora tanto da lavorare, ma chi ben comincia, recita l'importante proverbio, è già a metà dell'opera. 7

Sassuolo: Pomini 6; Gazzola 5,5, Acerbi 6, Terranova 6, Ziegler 5,5; Missiroli 5,5, Magnanelli 6 (82' Masucci s.v.), Kurtic 6; Schelotto 6,5, Zaza 5,5, Farias 5,5 (57' Alexe 6,5). Di Francesco: 5,5.