Verona e Livorno, le sorprese dalla B

28.09.2013 08:00 di Michele Zomer Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Verona e Livorno, le sorprese dalla B

Trae le squadre arrivate dalla cadetteria, due fino adesso le sorprese. Il Sassuolo, vincitore della scorsa Serie B, ora in grossa difficoltà, ha racimolato il primo punto alla quinta giornata nel turno infrasettimanale contro il Napoli. Verona e Livorno si affronteranno invece dopo aver già messo da parte, sette la prima e otto la seconda, fondamentali punti in chiave salvezza. Mandorlini dispone del giusto mix creato da Sogliano, ben attrezzato e adatto alla categoria. Nicola, l'emergente della serie A, già sorprendente ai tempi di Lumezzane, sta confermando il suo immenso valore in chiave motivazionale e organizzativa. Entrambi vorranno uscire vincitori dallo scontro diretto in programma domenica, per sancire l'effetto sorpresa mostrato in avvio di stagione. Sarà una gara delicata che gli uomini di Mandorlini non vorranno rinunciare a giocare, affidandosi ancora una volta alla seconda giovinezza di Toni e alla leadership di Jorginho, talento brasiliano di sicuro avvenire. Nicola non starà a guardare cercando di mettere in difficoltà la difesa scaligera, pasticciona contro il Torino, con le veloci giocate della coppia Emeghara-Paulinho, apparsa finora in grande spolvero. Ci saranno punti pesanti in palio. La vittoria è il sogno dei ragazzi di Mandorlini: una svolta a dieci punti dopo sei giornate, avendo già incontrato Milan, Roma e Juventus, permetterebbe di continuare il cammino con maggiore tranquillità. La strada sarebbe ancora molto in salita, ma con dei tratti pianeggianti per poter rifiatare, già un grande vantaggio, dopo sole sei giornate.