Jorginho, pronto per stregare ancora Torino

25.09.2013 07:00 di Michele Zomer Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Jorginho, pronto per stregare ancora Torino

Molti, forse troppi, coloro che ritenevano il giovane centrocampista brasiliano eccessivamente fragile ed inesperto per guidare il centrocampo di una neopromossa nel difficile cammino della Serie A. Jorginho, abile scoperta del mercato scaligero ai tempi della Lega Pro, lavorando a testa bassa ha risposto con i fatti, nessuna parola fuori posto. Diligente con il Milan, rampante con il Sassuolo, strepitoso allo Juventus Stadium, tanto da essere inserito, queste le voci provenienti dall'ambiente bianconero, nella lista degli osservati speciali del direttore sportivo della Vecchia Signora, Fabio Paratici.

Contro i bianconeri il centrocampista italo-brasiliano, grazie anche alle sapienti indicazioni di Mandorlini, ha letteralmente annientato le giocate di Pirlo, senza però rinunciare ad impartire palloni per le veloci ripartenze gialloblù. Jorginho, giovane della scuderia di Joao Santos, procuratore fra gli altri di Martinho e Rafael, è riuscito grazie ad una superba prestazione a stregare l'ambiente bianconero. Tanti gli elogi, da Conte ai molti addetti ai lavori, dalle testate giornalistiche piemontesi a quelle nazionali. Una sicurezza, anzi una garanzia, che ora il Verona dovrà sfruttare al meglio per costruire quella mole di gioco capace di mettere in difficoltà gli avversari, arma in più per cercare di raggranellare il maggior numero di punti possibili al fine di raggiungere quanto prima la quota salvezza. A Torino si parla un gran bene di lui, c'è da stare certi che in serata il giovane campioncino gialloblù proverà ancora una volta a far parlare di sé.