Hellas Verona-Chievo, le pagelle: centrocampo ko

24.11.2013 00:57 di Michele Zomer Twitter:    Vedi letture
Hellas Verona-Chievo, le pagelle: centrocampo ko

Rafael: Pochi grattacapi per il numero uno gialloblù, costretto ad arrendersi nel finale alla precisa conclusione di Lazarevic. Nessuna colpa sul gol. Nelle altre occasioni è sicuro e attento. 6

Romulo: Nel momento di maggiore difficoltà del Verona è lui l'unico a lottare e spronare i compagni di squadra. La sua grinta e la sua determinazione oggi non bastano per portare a casa un risultato positivo. 6

Maietta: Il capitano del Verona soffre nel primo tempo. Nella ripresa scende in campo più motivato, si butta spesso in avanti alla ricerca della sortita sblocca risultato, senza però riuscirci. 6

Moras: Vince il ballottaggio con Gonzalez. Sulle palle alte svetta sicuro, sui dai e vai degli avversari va in netta difficoltà. Lento in impostazione paga come i compagni di squadra il grande lavoro di tutto il Chievo, oggi in giornata di grazia. 5,5

Albertazzi: Schierato a sorpresa non si fa tradire dall'emozione della prima apparizione stracittadina. Il giovane difensore bolognese regge col fisico gli spunti de l vivace Estigarribia. Grande personalità. 6+ (dal 40'st Agostini: s.v.)

Jorginho: Dare a tutta la squadra ordine tattico e tempi di gioco, oggi il talento del Verona si è limitato a fare questo. Poche infatti la sue invenzioni e i palloni filtranti per gli avamposti gialloblù. Il suo rendimento ridotto è merito anche del grande lavoro della linea mediana avversaria. 6-

Donati: Più abile nel fermare l'avversario che nel reimpostare l'azione della sua squadra. Le sue palle sono lente e prevedibili. Nel secondo tempo lascia il campo al subentrante Cacciatore. 5 (dal 15 st' Cacciatore: nemmeno il terzino goleador del Verona riesce a cambiare volto al match. Nel finale dalla sua parte il Chievo confeziona il gol vittoria. 5,5 )

Hallfredsson: Tante palle imprecise, altrettante quelle perse per scarsa concentrazione. L'emozione del derby lo blocca. L'islandese del Verona non è più quello dei giorni migliori. 5

Iturbe: La sua partita è un'intermittenza continua. Il talento argentino è tanto bravo in accelerazione quanto ingenuo nel defilarsi e sparire dall'azione corale dei suoi. Paga come i compagni la grande organizzazione tattica costruita da Eurgenio Corini. 5,5

Toni: Il Verona fatica e il bomber gialloblù ne risente. La battaglia con la retroguardia clivense è più dura del previsto. Poche palle giocabili e tanta confusine. Là davanti Luca fa quel che può. 6

Gomez: L'esterno offensivo tenta di superare la gabbia organizzata da Corini senza mai riuscire a creare pericoli. 5,5 (dal 15' st Martinho: Anche il veloce esterno del Verona fatica a trovare spazi e il più delle volte rimane imbrigliato nelle maglie difensive avversarie 5,5)

All. Mandorlini: Il suo Verona paga a caro prezzo una prestazione non delle migliori. Il centrocampo gialloblù soffre molto e nei minuti finali i suoi devono arrendersi al lampo di Lazarevic. Spetterà a lui captare errori e debolezze per arrivare a Firenze con maggiore convinzione e con le idee più chiare. 5,5