Esclusiva TuttoHellasVerona - Ecco dov'è finito Amadou Samb. Parla il suo nuovo mister

04.02.2014 18:56 di Michele Zomer Twitter:   articolo letto 4402 volte
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Esclusiva TuttoHellasVerona - Ecco dov'è finito Amadou Samb. Parla il suo nuovo mister

Il suo arrivo in gialloblù aveva fatto porre una serie di domande lecite a tutti gli addetti ai lavori. Che se ne farà il Verona di questo calciatore? Solamente un investimento per monetizzare o un'operazione in ottica futura al fine di guadagnare un ulteriore posto da extracomunitario in lista? 

La nostra redazione, al lavoro per fare chiarezza su questa vicenda, è riuscita nel frattempo a scovare dove si è accasato l'attaccante senegalese Amadou Samb dopo l'acquisto da parte del Verona. Il giocatore è finito in prestito al Kf Teuta, squadra impegnata in Kategoria Superiore, massimo campionato nazionale albanese, attualmente al terzo posto ed in lotta per un posto Uefa. L'approdo in Albania è avvenuto dopo una tournée trascorsa con la compagnie con sede a Durazzo, allenata dall'italiano Roberto Sorrentino, ex numero uno di Catania, Cagliari e Bologna negli anni '80. L'ex attaccante di Chievo e Monza farà rientro a Verona al termine della stagione regolare e solamente allora si potrà capirne di più riguardo il suo utilizzo in chiave mercato.

Dopo accurata ricerca TuttoHellasVerona.it ha scovato la destinazione dell'attaccante africano riuscendo anche a contattare il suo nuovo allenatore. Queste le parole rilasciate in esclusiva da Sorrentino ai nostri microfoni: "Samb ha già segnato nella sua prima apparizione ufficiale. Che giocatore è? Una punta moderna, giovane con molti margini di miglioramento. Deve migliorare in fase realizzativa, riesce sempre a farsi trovare pronto ma pecca nel momento decisivo"

Inevitabile una domanda sul futuro della squadra albanese: "Il mio augurio per il Teuta, ma anche per il Verona è quello di poter centrare la qualificazione europea, e magari chissà incontrarci come è successo qualche anno fa quando il Teuta incontrò il Parma. Detto ciò voglio anche complimentarmi con Andrea Mandorlini per l'ottimo gioco espresso dalla sua squadra e con la società per un inizio di percorso davvero importante".