Damiano Tommasi a TuttoHellasVerona.it: "Facciamo capire che il calcio può unire. Verona? Mandorlini sfrutterà le qualità della squadra"

01.09.2014 19:41 di Elisabetta Zampieri Twitter:   articolo letto 2722 volte
© foto di Federico De Luca
Damiano Tommasi a TuttoHellasVerona.it: "Facciamo capire che il calcio può unire. Verona? Mandorlini sfrutterà le qualità della squadra"

In occasione della Partita per la Pace allo stadio Olimpico di Roma il presidente dell'Associazione Calciatori Damiano Tommasi si è fermato a parlare ai microfoni di TuttoHellasVerona.it, presente nella zona mista dello stadio della Capitale: "Una partita importante quella di stasera. Specialmente per far capire che il calcio, al contrario di quello che si pensa, può unire più che dividere".

Il Papa durante l'incontro in Vaticano ha parlato di discriminazione. Una parola che è stata usata tantissimo in quest'ultimo periodo specialmente in occasione dell'elezione del Presidente Federale. Ora che i giochi sono fatti cosa bisogna fare?

"Frasi, quelle di Tavecchio, che si sono commentate da sole, come già ho più volte detto. Ora non ci resta che riportare il pallone al centro del gioco e far capire anche con queste iniziative la forza che ha lo sport nei confronti di tutte queste forme di discriminazione".

Parlando di Verona. Dopo aver assistito alla prima giornata cosa pensi che possa fare quest'anno il Verona? Cercare di ripetersi non sarà facile

"Ripetersi sicuramente è sempre difficile. L'addio di Iturbe potrebbe dare problemi ma del resto si pensava lo stesso anche di Jorginho e si è visto poi come è andata a finire. All'epoca con Jorginho Mandorlini è stato bravo a trovare delle valide alternative e lo stesso farà ora senza Iturbe. Invece di puntare sulla sua velocità si punterà sulle qualità di chi c'è o di chi è arrivato".