Udinese - Verona 0-0 Contro i bianconeri la squadra gialloblu ha conquistato un pareggio molto importante al termine di una partita combattuta soprattutto sul piano fisico, dove l’Udinese ha fatto valere a tratti la sua superiorità grazie a forza e centimetri. Le occasioni migliori, tuttavia, sono state della squadra di Juric. Peccato, in particolare, per la palla gol “cestinata” da Zaccagni nella seconda parte della ripresa.

Cerchiamo, come sempre, di trovare tre spunti positivi e cosa non ha funzionato.  

SPUNTI  POSITIVI

1) Koray Gunter, comanda la linea difensiva con grande personalità e autorevolezza, effettuando anche alcune importanti chiusure. Dopo un inizio un po’ stentato, prosegue il suo percorso di crescita che lo conferma pedina quasi inamovibile dello scacchiere gialloblu.

2) Marash Kumbulla, per nulla distratto dalle continue sirene di mercato, disputa l’ennesima prestazione di grande qualità e sostanza e sfiora il suo secondo gol in serie A. Questa volta, a dirgli di no, è Musso con una grande parata d’istinto.  

3)  La fase difensiva si conferma uno dei punti di forza della squadra gialloblu, che termina la gara senza subire reti per la nona volta in questo campionato.

NON HA FUNZIONATO

1)  Mattia Zaccagni si divora una gigantesca occasione da gol . Prima evita l’impatto di prima intenzione e, successivamente,  ignora Borini, meglio piazzato, peccando di egoismo.  

2)  Valerio Verre galleggia tra le linee nemiche senza riuscire a trovare adeguato spazio o giocate degne di nota.

3) Matteo Pessina, paga, forse più di altri, il triplice sforzo della scorsa settimana e fatica a inserirsi nella trame di gioco come sua consuetudine.

Sezione: Copertina / Data: Mar 18 Febbraio 2020 alle 13:00
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print