Tre cose tre su...Spal - Verona

08.01.2020 11:00 di Enrico Brigi Twitter:    Vedi letture
Tre cose tre su...Spal - Verona

Spal - Verona 0- 2  Contro la Spal, alla ripresa del campionato dopo la lunga sosta per le festività natalizie, i gialloblù hanno conquistato un’importante vittoria esterna, contro una diretta concorrente per la salvezza. Sugli scudi Pazzini e Stepinski, autori delle due reti, e Lazovic protagonista di una prova superlativa.

Cerchiamo, come sempre, di individuare tre spunti positivi e altrettanti aspetti da migliorare.

SPUNTI  POSITIVI

1). Giampaolo Pazzini, alla prima da titolare, dopo lo scampolo di partita con il Torino, ha disputato una grande gara impreziosita dalla rete che ha portato in vantaggio i gialloblù. Al momento della sostituzione per lui la meritatissima standing ovation dei quasi 2.000 tifosi al seguito della squadra di Juric.

2) Darko Lazovic, oltre a mettere lo zampino in entrambe le reti gialloblù ha seminato il panico nella retroguardia spallina con le sue rapide incursioni, risultando alla fine il migliore in campo;

3)  L'ottima condizione psico-fisica mostrata dalla squadra che ha spazzato tutti i timori della vigilia originati dalle tre settimane di stop agonistico in seguito alle festività natalizie. 

ASPETTI DA MIGLIORARE

1)   Come ribadito dallo stesso Juric al termine del match, partite come quella contro la Spal devono essere chiuse prima - anche se la cosa non è mai cosi semplice - per evitare di perdere punti preziosi

2)  Verre alterna ottime giocate a qualche momento di pausa. Con una maggiore continuità può diventare un giocatore determinante

3) Zaccagni anche contro la Spal ha disputato una buona gara. Ogni tanto, tuttavia, l'eccessivo ricorso a qualche "ricamo" di troppo influisce negativamente sul rendimento finale.