Domenica di riposo forzato per la Sampdoria. L'allerta Coronavirus che ha toccato anche l’Italia ha portato al rinvio del match di San Siro contro l'Inter di Antonio Conte proiettando i blucerchiati alla prossima gara che il calendario presenta. Si torna a Marassi, da capire se si giocherà a porte chiuse, quindici giorni dopo la sconfitta pesante contro la Fiorentina. L'avversario del monday night sarà il Verona di Ivan Juric, formazione che sta stupendo in questa stagione. Gli scaligeri, rimasti fermi anche loro nell'ultimo turno, sono in piena zona europea con 35 punti ad una lunghezza di svantaggio dal duo format da Napoli e Milan al sesto posto ma con una partita in più da recuperare.

Aria di derby - Ci sarà aria di derby al "Ferraris". Fra le file degli scaligeri, la cui tifoseria è legata da un saldo gemellaggio a quella blucerchiata, ci sono tanti ex genoani sia in campo che nello staff tecnico. Si parte dal tecnico Ivan Juric che, oltre ad aver vestito la maglia rossoblu dal 2006 al 2010, è stato vice allenatore della Primavera nel 2010-2011, della prima squadra nel 2013-2014 per poi sedersi in panchina in tre intervalli di tempo fra il 2016 e il 2018. Nello staff ci sono poi altri ex come Matteo Paro, Stjepan Ostojic e Paolo Barbero. In campo invece ci sono Bocchetti, Gunter, Lazovic, Veloso - che sarà squalificato - e Salcedo. Da segnalare però anche la presenza dell'ex indimenticato Giampaolo Pazzini, protagonista insieme al gemello Cassano della cavalcata Champions del 2010 con Luigi Delneri in panchina oltre che dell'approdo in finale di Coppa Italia nel 2009 con Walter Mazzarri, e di Valerio Verre, ancora di proprietà della Samp.

Dubbio modulo - La beffa per la Sampdoria è che per la sfida di lunedì sera non avrà a disposizione gli squalificati Murru e Gaston Ramirez, i quali non hanno scontato il turno di stop a San Siro. Con l’assenza dell’uruguaiano ex Bologna, ecco che può tornare il dubbio modulo per Claudio Ranieri. Il tecnico blucerchiato potrebbe optare per una linea di centrocampo a quattro con Depaoli e Jankto sugli esterni ed Ekdal e Linetty al centro, oppure allargando il polacco a sinistra al posto dell'ex Udinese e schierando al fianco del regista svedese Ronaldo Vieira. In difesa non dovrebbe cambiare nulla con il solito ballottaggio Yoshida-Colley per un posto al fianco di Tonelli con Bereszynski e Augello ai lati davanti ad Audero. In attacco confermata la coppia Quagliarella-Gabbiadini. Dovrebbe essere difficile un passaggio ad una linea a tre di centrocampo con il trequartista visto che il ruolo dietro alle punte potrebbe essere ricoperto da Bertolacci o Maroni che non hanno certamente brillato quando sono stati chiamati in causa di recente.

Sezione: Avversari / Data: Mar 25 Febbraio 2020 alle 08:00 / Fonte: Tuttomercatoweb.com
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print