L'Arena, Donadoni: "Cerci e Lee ci hanno tenuti in apprensione"

16.04.2018 13:00 di Giorgia Segala  articolo letto 126 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
L'Arena, Donadoni: "Cerci e Lee ci hanno tenuti in apprensione"

L'aveva detto alla vigilia mister Donadoni: «Quello col Verona è un match da non mancare». Ed i suoi ragazzi l'hanno accontentato - come riporta L'Arena. Il tecnico però in sala stampa ha ammesso: «Ero molto preoccupato  perché i miei non li avevo visti bene durante la rifinitura ed invece mi hanno stupito in positivo. Sono tre punti che ci consentono in pratica di salvarci».

Il suo esordio in sala stampa è  stato un messaggio molto dolce rivolto ai familiari di Cesarino Cervellati, bandiera rossoblù e icona del calcio a Bologna. «Un pensiero alla famiglia Cervellati. Se n'è andata una persona perbene di un calcio importante e sono contento che sia arrivata anche la vittoria». Un minuto di raccoglimento molto intenso al Dall'Ara e poi via con il Bologna a pressare subito.

«Siamo stati bravi», racconta Donadoni, «a mettere piede stabilmente nella loro metà campo. Avevo dei dubbi ed invece i ragazzi me li hanno cancellati subito, dimostrando di saper stare bene in campo. Il Verona aveva attaccanti molto veloci, soprattutto nel finale ed invece abbiamo retto bene». Già, un buon Bologna, considerato l'ultimo periodo fatto di tante distrazioni.

A sbloccare tutto ci ha pensato Verdi che poi è corso ad abbracciare Donadoni. «Fa piacere», continua il mister del Bologna, «lui è un ragazzo sensibile e ha fatto una grande rete».

Donadoni commenta anche il momento del Verona: «Quando sei messo così, la classifica ti condiziona e hai sempre l'ansia di sbagliare. Cerci nel primo tempo e poi nella ripresa con Lee ed altri giocatori rapidi ci hanno tenuto in apprensione. Adesso ci sono 18 punti in palio. Il Verona è ancora in gioco».