FIGC, accolto il ricorso del Parma: azzerata la penalizzazione e ridotta la squalifica di Calaiò

La Corte d'Appello FIGC ha tolto i 5 punti di penalizzazione al Parma e ridotto la squalifica a Calaiò per gli sms minatori. Il club dovrà pagare 20mila euro, Calaiò 30mila e squalifica fino al 31/12
09.08.2018 20:00 di Giorgia Segala  articolo letto 340 volte
Fonte: Eurosport
FIGC, accolto il ricorso del Parma: azzerata la penalizzazione e ridotta la squalifica di Calaiò

La Corte d'appello della FIGC ha sancito la "totale estraneità della società ai fatti" in riferimento agli sms di Emanuele Calaiò e ha cancellato i 5 punti inizialmente inflitti in primo grado e da scontare nel campionato in arrivo. La società gialloblù dovrà soltanto pagare un'ammenda di 20.000 euro, mentre sarà di 30.000 euro la multa inflitta allo stesso Calaiò: il giocatore, che era stato squalificato per due anni, ha ricevuto un grande sconto della pena, che lo terrà lontano dai campi da gioco fino al 31 dicembre 2018.